Guida all'utilizzo

Consigli e tecniche per profumare la tua casa

Avere una casa che profuma non significa necessariamente usare profumi artificiali, anche se in effetti ne esistono di ottimi. Attraverso questo articolo mi piacerebbe darvi alcuni consigli su come profumare la casa al meglio e, perché no, consigliare anche qualche prodotto che possa aiutarvi ad avere un ambiente di casa cosparso di fragranze profumate.

Il concetto di profumazione della casa è strettamente interconnesso al concetto di design di interni. Spesso infatti, vengono utilizzati degli oggetti di profumazione che rientrano anche nel concetto design, ma anche di bello esteticamente.

Quello che però viene da chiedersi è:“Quanto conta l’estetica in una casa profumata?”

Questa è di sicuro una domanda che possiamo porci, ma della quale conosciamo già la risposta: una casa che sprigiona bellezza deve essere anche profumata. Fortunatamente ci sono dei prodotti che è possibile acquistare anche con pochi euro, che renderanno la nostre case bellissime e profumate.

Ovviamente, una casa che profuma di buono, è prima di tutto una casa ben ventilata. E sì, anche in inverno è opportuno aprire le finequastre per rinfrescare l’aria! Dieci minuti al giorno sono sufficienti in generale.

Prima però, vi voglio parlare di qualche piccolo rimedio casalingo, magari con degli ingredienti che possiamo ritrovare in casa.

Cinque consigli casalinghi per profumare la casa

Scorze di agrumi

Conservare la scorza di agrumi e posizionarla su piastre calde/termosifone a temperature molto basse. Il dolce profumo di limone o arancia si diffonderà in tutta la cucina o della stanza che preferite.

pelle di agrumi deodorante naturale
Sbucciate delle arance o limoni e utilizzate le scorze per creare un deodorante naturale per l’ambiente attraverso il calore

Vapori

Bollire l’acqua con alcune gocce di estratto di vaniglia, timo, alloro o qualche scorza di limone. I vapori si diffonderanno in tutta la casa, donando un profumo magico. Questo è un modo ottimale per profumare la stanza che preferisci. Inoltre è anche il metodo più utilizzato durante le sessioni di meditazioni o preghiera.

vapore estratti erbe balsamiche
Vapore ed estratti balsamici. Un modo naturale e rilassante per profumare casa

Rametti di lavanda

I rametti di lavanda nei cassetti. A chi non è mai capitato di vedere delle piccole confezioni con i rametti di lavanda da poter inserire nei cassetti, negli armadi o in bagno. Il segreto è inserirle all’interno di un pezzo di stoffa in modo che possano mantenere il loro prezioso odore.

rametti di lavanda profumare
Legate dei rami di lavanda e inseriteli in panni di cotone. Inserirli in cassetti e armadi per profumarli naturalmente

Diffusore di oli essenziali

Optare per il diffusore di oli essenziali fatto in casa. Pratico ed efficace, il diffusore di oli essenziali, è facile da realizzare. Per fare questo, bisogna versare in un piccolo vaso di vetro (un vasetto che si può riciclare, magari uno in cui si aveva della conserva o marmellata), 5 cucchiaini di olio di mandorle dolci e circa 15-20 gocce di olio essenziale (come eucalipto, lavanda o menta piperita). Quindi, mescolare gli oli e posizionare circa quattro bastoncini di legno nel contenitore. Risultato? L’odore si diffonderà naturalmente per tutta la casa.

Royalty-free HD essence oil bottle photos | Pikrepo
Olio di mandorle e oli essenziali per un deodorante naturale e duraturo in casa

Pot-pourri

No, il pot-pourri non è vecchio stile e potete farlo anche voi a casa. Per crearlo e eliminare i cattivi odori, bisogna solo preparare i seguenti ingredienti:

  • Petali di rosa essiccati
  • Legno, radici o corteccia
  • Oli essenziali
  • Pigne per il lato estetico e rametti

Posizionare circa 8 tazzine di petali di rosa essiccati (ad esempio rose rosse) sul fondo di un contenitore di vetro. Quindi versare alcune gocce di olio essenziale di vostra scelta. Infine, pigne, noci o corteccia e rametti per la decorazione. Et voilà. Il vantaggio: è possibile variare gli odori modificando i prodotti essiccati utilizzati.

potpourri profumare casa
Il pot-pourri – un modo di profumare casa antico ma sempre stiloso

Qualche consiglio e prodotto per profumare la casa

Diffusore elettrico con oli essenziali

Il diffusore elettrico diffonde gli oli essenziale che scegliete, sia in una stanza che in tutta la casa in base alle vostre esigenze. Crea un profumo intenso e sicuro, purché sia usato correttamente.

Questo dispositivo può essere realizzato con più materiali (legno, vetro, acrilico, ceramica, ecc.). La diffusione avviene per via atmosferica. Diverse tecniche di diffusione sono offerte a seconda dei marchi e dei prodotti. I diffusori di oli essenziali funzionano generalmente con acqua e con calore. Alcuni emettono “nebbia”, altri si illuminano in diversi colori. In breve, è sia un’apparecchiatura pratica, che estetica e quindi funge anche da pezzo decorativo in un salotto.

Qual è il ruolo dei diffusori di oli essenziali?

Gli oli essenziali sono ottenuti dalla distillazione di una o più piante aromatiche. Pertanto, sono liquidi e devono essere trasformati in gas o leggermente riscaldati per ottenere tutti i vantaggi che offrono. Esistono due modi per utilizzare i diffusori di olio essenziale:

  • come sistema per ottenere un maggior benessere psico-fisico
    • In effetti, profumare naturalmente la proprio casa con oli essenziali è comune e rimane un’alternativa salutare ai prodotti chimici offerti da altri dispositivi. Benché, sia un metodo artificiale, vengono usati degli oli naturali e respirarli dona benessere.
  • nel contesto terapeutico
    • Parliamo dell’aromaterapia. In questo caso, gli effetti desiderati si basano sulla purificazione del tratto respiratorio, sui benefici antibatterici di alcuni oli essenziali, sulla vitalità e sulla revitalizzazione del corpo. Inoltre determinate composizioni hanno proprietà antisettiche.

In questo senso, alcune parti del corpo possono essere trattate o lenite con questi oli.

Diffusore moderno: VicTsing 150ml Diffusore di Oli Essenziali
Un diffusore elettrico in stile moderno di eccellente qualità ad un ottimo rapporto qualità/prezzo

No products found.

Candele profumate

Non posso non menzionare le nostre amate candele profumate in questo articolo. In questo contesto vi parlerò però di candele naturali, quindi non menzionerò i nostri brand più conosciuti ma anche commerciali.

Il mondo delle candele profumate è veramente vasto e mentre hanno gusti e recipienti fantastici, alcuni sono dei veri e propri elementi di design e di arredo.

Il consiglio che mi sento di dare a chi si approccia ad acquistare una o più candele profumate è che nella scelta è meglio prediligere quelle meno chimiche possibili e certificate. Una volta appurato ciò, allora si potrà capire quale composizione di cera deva avere la nostra candela e che differenza c’è tra i vari materiali. Infatti la cera della candele può essere vegetale (cera di palma, soia, stearina, eccetera), animale (come quella di api) e minerale (paraffine). 

Altra cosa che cambia è lo stoppino, infatti si possono scegliere quelle con stoppino in cotone oppure in fibre naturali oppure stoppini in legno. Molto importante è che la composizione dello stoppino venga ben specificata, perché è l’anima della candela: infatti grazie alla sua combustione la cera si scioglie e così gli oli contenuti all’interno di essa si riscaldano ed evaporano emanando un magico ed inebriante profumo.

Ultimo passo è la scelta di candele fatte con oli essenziali di grandissima qualità, infatti non basta avere la giusta quantità di olio ma anche e soprattutto la qualità degli oli scelti cambiano radicalmente l’intensità del profumo e così la percezione di esso.

Queste a mio avviso sono le cose principali che andrebbero valutate nella scelta di una candela profumata, poi se esse sono combinate ad un packaging unico e di design allora possiamo dire di aver fatto bingo.

WoodWick Vanilla Bean
WoodWick è da sempre sinonimo di qualità ed affidabilità. Questa candela alla vaniglia offre una fragranza rilassante con un design molto intrigante e non dimentichiamoci che lo stoppino scoppietta 🙂

Aromaterapia

L’aromaterapia indica generalmente l’uso di composti aromatici dalle piante, principalmente sotto forma di oli essenziali (molto spesso ottenuti per distillazione), al fine di prevenire e alleviare alcuni disturbi. Si differenzia dalla fitoterapia per il fatto che quest’ultima disciplina sfrutta i vari principi attivi di tutte le piante: steli, foglie, fiori.

L’uso aromatico delle piante è molto antico, basti pensare che gli egiziani lo usavano già nel 4000 a.C.  per l’imbalsamazione dei morti, anche se i primi studi sulla definizione precisa dell’aromaterapia e dei suoi effetti, risalgono solo alla fine del XIX secolo.

L’aromaterapia è una disciplina che può essere impiegata in diversi luoghi e per diverse cause. Spesso viene utilizzata anche come pratica durante le sessioni di meditazione.

Alcuni consigli

In aromaterapia, gli oli essenziali possono essere utilizzati:

  • per via orale
  • dalla pelle
  • per diffusione o vaporizzazione nell’atmosfera

Una piccola nota però va fatta perché in certi casi è sempre meglio consultare le precauzioni d’uso, infatti alcuni oli essenziali non sono adatti a neonati, bambini e donne in gravidanza.

Set di oli essenziali Lagunamoon
Un set di oli essenziali utili per aromaterapia con fragranze più diffuse

Conclusioni

Avere una casa profumata, non è soltanto piacevole per l’olfatto, ma se bene curata, può avere un notevole beneficio sul benessere psicofisico delle persone. Esistono in effetti delle combinazioni di fragranze, che possono avere un ruolo positivo sia nella gestione della salute (come ad esempio, controllare le allergie), ma anche modificare in meglio il tono dell’umore, riducendo gli effetti nocivi dello stress della vita di tutti i giorni.

Ilaria è la fondatrice di Fragrance Journey ed è appassionata di fragranze indoor da quando ha iniziato a collaborare nel settore nel 2015. Le sue recensioni sono incentrate a descrivere percettivamente un profumo, cosa che rende il suo blog unico nel suo genere.