Tart

Tart Yankee Candle: un remake vincente?

Nelle prossime righe vi parlerò delle nuove tart che Yankee Candle ha deciso di immettere finalmente nel mercato Europeo! Nello specifico metterò a confronto le nuove tart con le vecchie per capire i pro e i contro e se questa scelta fatta da Yankee Candle è vincente oppure no! Let’s go!

Introduzione

Yankee Candle è di sicuro uno dei brand che nel mondo dei profumatori d’ambiente cerca davvero di accontentare chiunque. Infatti offre da sempre una vasta gamma di scelta in termini di prezzo e quantità che abbraccia qualsiasi tipo di consumatore.

L’attenzione verso il consumatore infatti è un tema che Yankee Candle non ha mai trascurato e creare un nuovo formato, o meglio donare nuova luce al formato più economico e più venduto dall’azienda, la tart (che in altri termini è la cera profumata da fondere nel bruciatori classici o elettrici), può essere visto come una scelta vincente o quanto meno accorta.

Questo perchè in questo modo Yankee Candle vuole far sapere ai suoi appassionati nuovi e non, che non si dimentica di loro e che nonostante sia un Big in questo settore si tiene al passo con i tempi.

Vediamo se questa scelta di rifare il formato che di solito io da consumatrice addicted utilizzo come tester verso le nuove fragranze è da promuovere oppure no!

Nuove tart Yankee Candle

Per questo nuovo formato di tart proposto da Yankee Candle, ho deciso di provare una delle mie fragranze preferite così da aver un buon metro di paragone – sto parlando della mia amata: Christmas Cookie.

Vi lascio con un link ad Amazon se foste interessati all’acquisto di questa fragranza.

Christmas Cookie di Yankee Candle, giara grande
Una delle mie preferite, concepita proprio per il caldo Natale che tanto amiamo. Una fragranza dolce da regalare alle persone speciali.

Il packaging delle nuove tart è completamente diverso: prima si vedeva maggiormente la cera, cioè una piccola tartina di cera profumata da fondere per intero o a pezzi nel bruciatore. In questo nuovo look invece la forma la si intravede dal grosso involucro che contiene e protegge la cera profumata.

La confezione del nuovo formato tart di Yankee Candle

In particolare come si nota dalla foto o da chi ha già provato queste nuove tart, Yankee Candle ha apposto sulla confezione un foro attraverso cui si può annusare la fragranza senza andare ad intaccare la cera.

Questa cera profumata non ha più la forma classica di tart ed è completamente diversa. Infatti è più morbida, liscia e setosa! Questo va ad evitare che si sgretoli come accadeva spesso alle vecchie tartine Yankee Candle. Sicuramente avranno cambiato la composizione della cera, con probabili aggiunte cera di soia alla classica paraffina, forse? Comunque al tatto la cera si presenta bene e la profumazione si percepisce bene.

Passiamo ora al lato olfattivo e alla persistenza e quindi durata della fragranza. Presupposto che la fragranza che ho scelto è una di quelle che, a mio avviso, si percepisce bene e per molto tempo e senza generare fastidio o mal di testa, posso assicurarvi che sono già circa più di 9 ore che sento la fragranza e la cera si scioglie davvero bene. Io ho deciso di utilizzare il bruciatore elettrico e il risultato è davvero ottimo.

Nuova Tart VS Vecchia Tart

Per avere una visione a 360° di questa nuova tart che Yankee Candle propone ho deciso di paragonare questa nuova proposta con la vecchia tart della stessa fragranza così da fare un confronto step by step su tutto.

Ecco come si presentano i due formati

Il packaging

Il packaging nuovo rispetto al vecchio è più ingombrante ma protegge la cera che non si sgretola, cosa che invece con le vecchie tart succedeva spesso.

Una nota dolente per quanto riguarda questo packaging è che esso è completamente in plastica. Quindi mi viene da esclamare: “Cavoletti di Bruxelles!”… “Yankee Candle ma che combini?”. Anche il McDonald toglie le cannucce per promuovere il PLASTIC FREE e tu mi rifai la tart nel contenitore tutto di plastica? Forse la scelta è stata per non influire sul prezzo, oppure non ci hanno pensato affatto, ma di certo non è un esempio buono da parte di un brand così importante a livello mondiale.

La forma

Passiamo ora alla forma delle nuove e vecchie tart di Yankee Candle. La nuova forma non ha nulla che faccia pensare ad una tart, infatti viene vista e concepita come cera profumata da fondere. Sotto questo punto di vista devo dire che l’aspetto unico e inimitabile della tart tipico di Yankee Candle non sarà più lo stesso e avrà di certo un impatto emotivo quasi sentimentale per coloro che le usano abitudinariamente, ma anche come tratto unico e distintivo che permetteva di riconoscerle rispetto agli altri marchi del settore.

Qualità della cera e profumo

Per quanto riguardo la qualità della cera, la nuova tart è migliore. Infatti al tatto la nuova cera che viene utilizza da Yankee Candle è morbida e non si sgretola se cade a terra o se urtata. Questo è un punto totalmente a favore della nuove tart, perchè se le cera è buona allora non farà fatica a fondere e a rilasciare gli olii profumati che invaderanno la casa. Inoltre la quantità è sempre la stessa: 22g. Yankee Candle ha deciso di non aumentare o diminuire il peso della cera per le nuove tart.

Yankee Candle è riuscita a distribuire i pesi dei due formati in maniera uguale, preservando il rapporto peso/prezzo

Da una cera migliore nasce anche una profumazione migliore: la fragranza a livello percettivo si sente meglio e anche in modo più perisistente. Le vecchie tart all’inizio appena accese davano quell’impatto strong della fragranza che poi andava scemando già nella seconda accensione. In questo caso mi trovo alla terza accensione e possi assicurarvi che non ho avuto quell’impatto strong all’inizio ma la fragranza è sempre la stessa, vi è una persistenza che potrei definire costante.

Prezzo

Ultima nota da mettere a confronto è il prezzo e udite, udite, il prezzo è lo stesso. Quindi Yankee Candle offre un prodotto nuovo, completamente rifatto e migliorato per certi aspetti, ad un prezzo uguale al vecchio. Questo di sicuro è una nota di merito perchè questo è uno dei formati più venduti. Ottimo da acquistare per provare nuove fragranze o da regalare perchè si possono scegliere varie profumazioni per capire i gusti o semplicemente per far conoscere questo magico e profumato mondo.

Conclusioni

Giungendo quindi alla fine di questo test/confronto tra la nuova e la vecchia tart Yankee Candle, posso certamente dire che il giudizio finale è positivo per questo remake della tart.

Onestamente penso che Yankee Candle abbia toppato solo su due punti: la forma e l’utilizzo di una confezione completamente di plastica.

Per quanto riguarda il resto invece, trovo che la nuova cera e la sua resa in termi di profumo siano migliori ed è questo che in fin dei conti rende un prodotto di qualità. Quindi anche se la forma della tart resterà sempre nella mia memoria da romantica addicted mi auguro davvero che Yankee Candle provveda in tempi non troppo lunghi a risolvere il problema della confezione perchè onestamente credo che aziende così grandi e importanti debbano essere loro un esempio non solo nel loro settore ma anche e soprattutto per i loro stessi consumatori.

Questo inoltre, renderebbe le nuove tart assolutamente in linea con i tempi perchè aggiungendo questo alla nuova cera e alla resa migliore della fragranza le renderebbe un prodotto vincente sotto tutti gli aspetti.

Ilaria è la fondatrice di Fragrance Journey ed è appassionata di fragranze indoor da quando ha iniziato a collaborare nel settore nel 2015. Le sue recensioni sono incentrate a descrivere percettivamente un profumo, cosa che rende il suo blog unico nel suo genere.