News

Homi Gennaio 2019: le novità Yankee Candle

Yankee Candle, primo stand visitato: cosa avrà stuzzicato la mia curiosità?

Nei giorni passati sono stata ad HOMI, un grande progetto di Fiera Milano interamente dedicato alla persona e ai suoi spazi. Infatti, al suo interno vi è prorpio un’ala dedicata alle fragranze in particolare a quelle indoor. Io non vedevo l’ora di andarci e questo anno finalmente ci sono riuscita.
Tante le novità che ho ammirato e annusato, alcuni brand mi hanno davvero incuriosita ed altri invece mi hanno lasciato letteralmente a bocca aperta!

Gli stand che ho visitato sono stati tanti, alcuni purtroppo non sono riuscita a dargli la giusta attenzione, quindi ho deciso di dedicare più post per i vari stand che ho visto e parlavi così delle novità non troppo in dettaglio.

Stand Yankee Candle, Woodwick e Millefiorni a HOMI fiera Milano

Il 2019 Yankee Candle: Ecco cosa ci aspetta!

Prima tappa è stata Yankee Candle, la mia passione per la candele profumate e non solo, è nata con loro. Quindi ero super incuriosità dalle novità, che a breve elencherò citando giusto la frase che le descrivono. Non vi parlerò proprio di tutto, però seguirò una linea temporale.
Poiché non ho avuto ancora conferma da parte del sito ufficiale per la pubblicazione delle foto, vi lascio il link di un blogger inglese che ha l’autorizzazione e da lui potrete vedere le foto delle varie fragranze che usciranno in questo 2019.
Ecco il link all’articolo del blog di Andy.
Di seguito invece ci sono le descrizioni ufficiali e le mie impressioni a freddo!

Le prossime uscite di Pasqua

Per Pasqua ci sono due fragranze diverse da quelle dell’anno scorso, disponibili solo nel formato giara grande:

Easter Basket: “Una gita gioiosa la mattina di Pasqua, con un inebriante mix di erba di rugiada e umidi boschi, addolcito dalla promessa di gelatine fruttate e radioso bouquet”

Rainbow Shake: “Una raffinata scarica di succosi zuccheri corsa, frutti succosi e frizzanti miscelati con vaniglia dolce, rifiniti con panna montata, gocce di arcobaleno e pioggerella di bacche.”

Ecco le mie brevi impressioni, dalla prima annusata: la Easter Basket non fa per il mio naso, non mi piacciono le note erbacee e quasi salmastre che ho percepito. La Rainbow Shake, è molto molto zuccherina da caramelline frizzantine e dolci. Non ci sono stati dei veri e propri innamoramenti!

Ci sarà poi l’uscita del Sunday Brunch 2° parte (disponibile in tutti i formati: giara grande, media, piccola; votivo, tart e melt):

White Strawberry Bellini:  Un beato compagno di brunch, addolcito dal mango e dall’ananas, roteato di fragole in una raffinata libagione. “A blissful brunch companion – sweetened by mango and pineapple, swirled with strawberry in a sophisticated libation.”

Honey Lavender Gelato: Un trattamento rinfrescante alla lavanda che sta scoppiando di sapore e condito con bacche fresche e miele caldo. “A refreshing lavender treat that’s bursting with flavour and topped with cool berry and warm honey.”

Grilled Peaches & Vanilla: Zucchero marrone caramellato e miele dorato condito su succose pesche alla griglia e guarnito con crema alla vaniglia. “Caramelised brown sugar and golden honey drizzled over juicy grilled peaches and garnished with vanilla cream.”

Di queste tre uscite, una l’ho anche già testata in formato tart – sto parlando della Honey Lavender Gelato. All’inizio ero scettica ma sia da spenta che da accesa mi ha sorpresa: la lavanda non è forte e la fragranza è molto piacevole.
La Grilled Peaches & Vanilla, nonostante la presenza della pesca (di cui ho un po’ il timore visto che a volte mi disturba) l’ho trovata fruttata al punto giusto e dolce quanto basta, questo però ribadisco è stata la prima annusata, quindi da accese avranno sicuramente un’altra intesità.
Ultima delle tre è la White Strawberry Bellini, anche questa fragranza è riuscita ad incuriosirmi, la fragola a freddo si percepisce, ma anche la nota frizzantina che smorza la sua l’estrema dolcezza.

Sicuramente prenderò queste tre prossime uscite in formato tart, e valuterò se prendere la giara ^_^

La linea autunnale

La linea con i profumi d’autunno sarà Farmer’s Market Collection:

Sweet Maple Chai:Una tazza traboccante di latte speziato e sciroppo d’acero in un vortice di perfetta cremosità.

Golden Chestnut:Assaporate una manciata di caldarroste con spezie macinate, erbe legnose e un tocco di agrumi.

Dried Lavender & Oak:I mazzi di lavanda legati a mano si mescolano ai profumi e alle spezie di un mercato contadino all’aperto.

Ciderhouse: La migliore gratificazione del raccolto d’autunn … mele appena spremute, leggermente speziate e pronte da bere.

Questa linea mi ha incuriosito tantissimo, unico profumo che mi ha colpito di meno e non è nelle mie corde è Sweet Maple Chai. Mi ricorda un po’ la Cappuccino Truffle, di cui non ho un bel ricordo.
La Ciderhouse mi piace tantissimo: mela e la cannella sono molto bilanciate.
Non sono riuscita ad inquadrare la Golden Chestnut a primo impatto però i sentori non mi sono dispiaciuti.
La Dried Lavender & Oak invece mi ha fatto una bella impressione. Trovo che l’accoppiata tra fiori delicato e legni sia davvero vincente. Infatti di certo la proverò e spero non mi deluda!

Linea natalizia

Stavolta la linea si chiama Alpine Christmas Collection e le fragranze sono loro:

Candlelit Cabin: Il caldo bagliore di una candela vi accoglie in un rifugio invernale: pini rustici, spezie calde e profumi della terra riempiono l’atmosfera.

After Sledding: Profumi invitanti di acero dolce, spezie per dolci e baccelli di vaniglia vi danno un caldo benvenuto dopo una giornata alle prese con le divertenti attività invernali.

Pomegranate Gin Fizz: Un drink da festa scintillante in cui il dolce melograno si mescola con agrumi freschi e mirtilli rossi … cin cin!

Evergreen Mist: Una tranquilla passeggiata in un bosco sempreverde ricoperto di neve, mentre il sole del mattino crea un magico vortice di nebbia.

In primis ci tengo a dirvi che lo stile della collezione è molto tirolese, su 4 fragranze solo una proprio non mi ha colpita ed è la Evergreen Mist: secondo me la nota blasamica che la caratterizza non è così prorompente. Le altre tre sono invece davvero intriganti.

Quella che più mi incuriosisce è la Candlelit Cabinet, ha delle note olfattive che sono avvolgenti e secondo me la rendono elegante.
Invece quella che mi ha preso per la gola è stata la After Sledding, dolciosa e buona, chissà se riuscirà a diventare una buona amica della mia adorata Christmas Cookie. Il Pomegranate Gin Fizz, è un buon mix tra note acide, agrumate, fruttate e anche fresche.
Non vedo l’ora di provare queste tre chicche!

Conclusione

Questo è quello che sono riuscita a sanare, però le novità non sono solo queste. In arrivo ci sono anche i nuovi bastoncini, e li sono super super curiosa, ma di questi vi parlerò più in là.

A presto cari lettori, questo si che è stato un viaggio lungo ma sono sicura che molti di voi non vedono l’ora di annusare e agguantare queste novità!

Ilaria è la fondatrice di Fragrance Journey ed è appassionata di fragranze indoor da quando ha iniziato a collaborare nel settore nel 2015. Le sue recensioni sono incentrate a descrivere percettivamente un profumo, cosa che rende il suo blog unico nel suo genere.